Go to Top

Mirtillo palustre

Mirtillo palustre | Cranberry

Mirtillo palustre valori nutrizionali:

  • Acidi grassi: linoleico ω-3 [1], linolenico ω-6 [1], oleico ω-9 [1]
  • Acidi organici: citrico, ippurico, malico, ossalico, tartarico, benzoico, idrocinnamico
  • Aminoacidi: [4] aspartico, glutammico, arginina, fenilalanina, glicina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina
  • Fibre: pectine
  • Flavonoidi: kaempferol [1, 7]acido ellagicoquercetina [1, 3, 7]miricetina [1, 7]tannini
  • Flavon-3-oil: catechina [1, 6], epigallocatechina [1, 6]epigallocatechina-3-gallato [1, 6]epicatechina [1, 6]
  • Proantocianidine [1, 5]
  • Antocianidine: cianidina [3, 8, 9], peonidina [1, 3], mirtillina [1, 3], delfinidina [1, 3], malvidina
  • Altri componenti: betaina [4], saponine triterpenoidi
  • Minerali e oligoelementi: calcio [1], ferro, fosforomagnesio, manganese, potassio [1], rame, selenio, zinco
  • Vitamine e antiossidanti: A [4], B1, B2, B3, B5 [4], B6, beta carotene, C [4]E [1, 4], tocoferoli [4]K [1, 4], colina [4], beta carotene [1, 4], folati, acido folico (FDE) [4], luteina + zeaxantina [1, 4]

N.B. I valori indicati si riferiscono a 100 grammi di prodotto.

Mirtillo palustre proprietà:

  • Antiossidante
  • Antidiarroico
  • Antirachitica
  • Anticolitico
  • Antidiabetico
  • Antivirale
  • Antibatterico
  • Digestivo
  • Diuretico
  • Depurativo sanguigno
  • Favorisce il microcircolo
  • Protegge e rigenera la porpora retinica
  • Lassativo
  • Protettore gastrico
  • Protettore pareti vascolari
  • Stomachico
  • Tonico muscolare

Mirtillo palustre la ricerca scientifica:

Il cranberry o mirtillo rosso, contiene alti livelli di antiossidanti con elevate proprietà salutari. Tipico del mirtillo sono i numerosi e speciali fitochimici che impediscono l’adesione dei batteri alle membrane. La particolare composizione di questo mirtillo si mostra efficace nella prevenzione delle infezioni del tratto urinario, delle ulcere allo stomaco e nel migliorare la salute dei denti.

Tumori . Uno studio del 2004 ha dimostrato positivamente che una frazione di flavonoidi, da estratto di mirtillo palustre, è in grado di bloccare il ciclo dell’apoptosi cellulare indotta in cellule tumorali specifiche.L ‘estratto di mirtillo ricco di flavonoidi si  dimostrato più efficace contro le cellule della prostata androgeno-dipendenti. Gli studiosi concludono suggerendo di avviare nuove ricerche per identificare gli specifici phytochemicals responsabili dell’attività citotossica di estratti di mirtillo, per sperimentare un nuovo farmaco antitumorale [10].

Carie – I flavonoidi contenuti nel mirtillo palustre, tra cui quercitina e miricetina, gli acidi fenolici: l’antocianina e i tannini sarebbero in grado di inibire uno specifico enzima causa della formazione della placca. L’azione consiste nel bloccare l’aderenza dei batteri sulla superficie dei denti e di prevenire la formazione della carie. La ricerca è stata realizzata dalla University of Rochester School of Medicine and Dentistry e della Rutgers University (Usa), e successivamente pubblicata sul “Journal of Dental Research”. Questo studio ha dimostrato che il mirtillo palustre contiene numerose sostanze capaci di bloccare un determinato batterio (Streptococcus mutans) responsabile dei più comuni problemi della bocca e delle vie orali.

Infezioni – Anche il mirtillo palustre si dimostra efficace in caso di infezioni delle vie urinarie, anche se il meccanismo preciso non è ancora del tutto noto. I ricercatori ipotizzano che i mirtilli rendano anti-adesiva la mucosa delle vie urinarie proteggendola, quindi, contro i batteri patogeni e lo sviluppo delle infezioni.

Diabete – Una recente e acclamata ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition (Dec 2013), ha dimostrato come, frutti contenenti flavonoidi, sono in grado di contrastare l’insorgenza di diabete 2; nello studio la riduzione è stata del 26%. Tra le sostanze analizzate più interessanti nel ridurre il rischio di diabete spiccano i flavanoli, un gruppo specifico di flavonoidi, e tra questi abbiamo la miricetina, che si è mostrata la più promettente, di cui il mirtillo palustre ne è ricco (4.33 mg). I flavonoli sono potenti anti-infiammatori naturali e potenti agenti anti-cancro, impedendo alle cellule tumorali di moltiplicarsi. Questo studio, denominato “EPIC” è stato condotto in 26 centri di ricerca in otto paesi europei. Sono stati analizzati oltre 340.000 partecipanti, di cui un sottogruppo di 12.403 persone con diabete di tipo 2, mostrando un forte legame tra il consumo di flavonoli e l’incidenza della malattia [2]. Altri alimenti contenenti flavonoli sono le mele, albicocche, pere, uva e mirtilli viola.

Per altri dati vedi mirtillo nero

Referenze

  1. U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. 2011. USDA National Nutrient Database for Standard Reference, Release 24.
  2. Zamora-Ros R, et al. Dietary Intakes of Individual Flavanols and Flavonols Are Inversely Associated with Incident Type 2 Diabetes in European Populations. Journal of Nutrition. 2013 Dec 24.
  3. Harnly, J. M., Doherty, R., Beecher, G. R., Holden, J. M., Haytowitz, D. B., and Bhagwat, S., and Gebhardt S.  “Flavonoid content of U.S. fruits, vegetables, and nuts”  2006 J. Agric. Food Chem. 54.
  4. Nutrient Data Laboratory, ARS, USDA “National Food and Nutrient Analysis Program Wave 5b” – 2000 Beltsville MD
  5. Gu, L., Kelm, M.A., Hammerstone, J.F., Beecher, G., Holden, J., Haytowitz, D., Gebhardt, S., and Prior, R.L. “Concentrations of proanthocyanidins in common foods and estimations of normal consumption” – 2004 J. Nutr. 134.
  6. Arts, I. C. W., van de Putte, B., and Hollman, P. C. H. “Catechin content of foods commonly consumed in the Netherlands. 1. Fruits, vegetables, staple foods and processed foods” – 2000 J. Agric. Food Chem. 48. 
  7. Bilyk, A., and Sapers, G. M. “Varietal differences in the quercetin, kaempferol, and myricetin contents of highbush blueberry, cranberry, and thornless blackberry fruits” – 1986 J. Agric. Food Chem. 34. 
  8. Wu, X., Beecher, G. R., Holden, J. M., Haytowitz, D. B., Gebhardt, S. E., and Prior, R. L. “Concentrations of anthocyanins in common foods in the United States and estimation of normal consumption” – 2006 J. Agric. Food Chem. 54.
  9. Zheng, W. and Wang, S.Y. Oxygen radical absorbing capacity of phenolics in blueberries, cranberries, chokeberries, and lingonberries” – 2003 J. Agric. Food Chem. 51.
  10. Ferguson PJ, Kurowska E, Freeman DJ, Chambers AF and Koropatnick DJ. “A flavonoid fraction from cranberry extract inhibits proliferation of human tumor cell lines.” Journal of Nutrition, 2004 Jun;134(6):1529-35.

pianta del mirtillo plustre

Mirtillo palustre pianta


Le altre bacche


AVVERTENZE
email
Condividi questo postShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on LinkedIn0Buffer this pageEmail this to someonePrint this page

Vaccinium macrocarpon

Miscellanea:

Attività Antiossidante
9.090*
*U.S. Department of Agriculture (Database ORAC 2010)

Origini
→ Ad usare questi frutti furono per primi i pellerossa che li chiamavano ibimi e atoqua e ritenendoli dotati di poteri magici e il loro succo veniva usato come antisettico, cicatrizzante e colorante, mentre la bacca veniva aggiunta ad altri cibi come conservante alimentare.
→ Il mirtillo palustre cresce spontaneamente nel Nord degli Stati Uniti, nella Columbia Britannica canadese e in Cile.
→ Nel nostro paese si può trovare sia nell’arco alpino che sugli Appennini.

Particolarità
→ E' facile confonderlo con il mirtillo nero, anche se lo si può distinguere dal primo per via delle foglie, che in questa specie sono lisce, e dal sapore differente dei frutti.
→ L’uso del Mirtillo trova frequenti applicazioni nel trattamento delle cistiti specialmente nelle donne.

Il tuo Mi Piace aiuterà altre persone a conoscerci. Grazie!