Le Fibre

L e fibre alimentari sono costituite da polisaccaridi e lignina, carboidrati non disponibili in quanto parti indigeribili delle cellule vegetali, infatti risultano resistenti alla degradazione ad opera degli enzimi digestivi dell’apparato gastrointestinale umano [1]. Le fibre alimentari possono essere solubili e insolubili, entrambi i tipi intervengono, con diverse modalità, nei processi digestivi con differenti effetti sulle funzioni intestinali.

Fibre insolubili:

Cellulosa
Emicellulose
Lignani: lignina

Fibre solubili:

Mucillagini
Pectine
Gomme
Galattomannani

Proprietà e benefici delle fibre 

L e fibre alimentari rappresentano un fattore indispensabile per la nostra salute, in particolare per i delicati equilibri dell’intestino.

Come agiscono le fibre:

  • Trattengono l’acqua, accelerano il transito delle feci nell’intestino;
  • Il loro passaggio pulisce delicatamente le pareti intestinali dalle scorie, per questo possono aiutare a prevenire il tumore al colon;
  • Favoriscono lo sviluppo dei batteri non patogeni nel colon;
  • Controllano e stabilizzano la glicemia rallentando o bloccando l’assorbimento degli zuccheri nell’apparato digerente [1,2];
  • Riducono il colesterolo “cattivo” aumentando quello “buono”;
  • Riducono l’ossidazione (da radicali liberi) delle LDL [4];
  • Assorbono l’eccesso di ormoni (come gli estrogeni) e aiutano a trasformarli in sottoprodotti innocui. Un tasso minore di estrogeni in circolazione nel flusso sanguigno potrebbe ridurre i rischi di tumore al seno; Aumentano il senso di sazietà;
  • Migliorano la funzione endoteliale già alterata [2,3];
  • Migliorano la microflora intestinale.

Lignina – Sono composti fenolici molto abbondanti nelle piante dopo la cellulosa. Si deposita nella parete secondarie delle fibre causando l’impermeabilizzazione delle pareti cellulari creandone lo loro rigidità. La lignina è resistente alla digestione da parte degli enzimi intestinali dell’uomo ed è presente principalmente nella crusca di cereali. Effetti benefici della lignina, con altre fibre:

  • aumentano la massa fecale
  • accelerano il transito intestinale
  • riducono il tempo di contatto di sostanze potenzialmente nocive con la mucosa intestinale
References
1. Trowell N.C. “Lancet” 1974; 1:503).

1. Pereira MA, Pins JJ,.; Dietary fiber and cardiovascular disease: experimental and epidemiologic advances – Current Atheroscler 2000; 2 (6).

2. Katakam Pv, et al.; Endothelial dysfuction precedes hypertension in diet-induced insulin resistance – American Journal Physiol 1998; 275 (3).

4. Hasler CM, Kundrat S, Wool D.; Functional foods and cardiovascular disease – Current Atheroscler 2000; 2 (6).

LE FIBRE ultima modifica: 2018-06-07T10:49:30+02:00 da Staff il mio benessere

Pin It on Pinterest

Shares
Share This